La mamma muore durante il parto, il padre, nel dirle addio, le sussurra 2 parole nell’orecchio, poco dopo tutti impallidiscono…

835
loading...

Doug e Melanie Pritchard si aspettavano un parto semplice con l’arrivo del loro secondo figlio. La gravidanza di Melanie progrediva normalmente, ma quando arrivò all’ospedale, tutto cambiò. Melanie disse alle ostetriche che sentiva che qualcosa non andava. Cominciò a sentire le vertigini e notò che aveva la nausea.

Loading...

I dottori hanno cercato di scoprire cosa c’era che non andava, ma non riuscirono a trovare nulla di anormale riguardo a lei o al suo bambino. Dopo ciò, tutto è successo molto rapidamente. La salute di Melanie si deteriorò drasticamente e tutti i monitor nella stanza iniziarono a suonare freneticamente. Il cuore di Melanie si era fermato. La donna aveva sofferto di embolia a causa del liquido amniotico, una condizione insolita associata alla gravidanza e al parto. Succede in 1 ogni 800.000 nascite. Sembra essere causato dal fatto che il liquido amniotico viene a contatto con il sangue della madre. Il liquido amniotico contiene particelle che, quando vengono a contatto con il flusso sanguigno, causano una rapida reazione nel corpo della mamma, che è ciò che è successo a Melanie. La donna ricevette un’urgente intervento e così furono in grado di salvare il bambino, rimuovendolo dal suo corpo attraverso un taglio cesareo. Ma Melinie non ha avuto lo stesso destino. La dichiararono clinicamente morta e la famiglia andò nella stanza per salutarla. Ma 24 ore dopo, è successo qualcosa che ha lasciato tutti in totale shock.

Doug e Melanie Pritchard erano stati felicemente sposati per 3 anni e già avevano un figlio quando seppero che stavano per aumentare la famiglia. Ma durante la nascita, tutto è andato storto. Il suo cuore ha smesso di battere e lei è stata dichiarata clinicamente morta. I medici dissero che anche se Melanie fosse riuscita a sopravvivere, avrebbe avuto bisogno di un trapianto di cuore, e le sarebbero rimasti gravi danni cerebrali, dei quali molto probabilmente avrebbe sofferto per il resto della sua vita.

Tuttavia, sono riusciti a riportarla in vita, sebbene la sua situazione fosse molto complicata. “Mia moglie era clinicamente morta quando nacque nostra figlia”, ha detto il marito, Doug. “Il mio primo pensiero è stato che sarei diventato vedovo.”

Il dottore gli disse di prepararsi a salutare sua moglie. In quel momento si chinò su di lei per darle un ultimo bacio d’addio e le disse queste parole all’orecchio: “Se hai ancora un po ‘di forza in te, continua a combattere!” Sussurrò a Melanie.

E sembra che quelle parole abbiano dato a Melanie la forza di cui aveva bisogno. Quasi 24 ore dopo che la donna era incosciente, riaprì gli occhi. Doug gli mostrò poi una foto di sua figlia, Gabriella, che era sopravvissuta, contro ogni previsione mentre Melanie stava combattendo per la sua vita. È difficile immaginare la gioia che questa famiglia deve aver provato in quel momento.

Poche ore dopo, Melanie riusciva a respirare di nuovo da sola. Nonostante ciò che i dottori predissero in linea di principio, non ebbe bisogno di alcun trapianto. Si è persino ripresa senza medicine. Nel giro di una settimana, era miracolosamente pronta per andare a casa con la sua famiglia. “Il suo recupero è stato un miracolo. Il fatto che sia viva è un miracolo “, dice Doug.

Condividi se credi che i miracoli possano accadere.

Fonte : www.bigodino.it

Loading...