La tiroide è una ghiandola neuroendocrina situata dietro la laringe, verso il basso e verso il lato della trachea.

Ha la funzione di controllare il ritmo di varie attività del corpo , tra le quali, ad esempio, la velocità con cui il cuore batte, la rapidità di bruciare calorie; il tutto attraverso la produzione di ormoni (ormoni tiroidei)

Come ogni organo anche questa ghiandola corre anche il rischio di soffrire di problemi diversi , e molte persone potrebbero avere problemi senza nemmeno saperlo..

Come facciamo a sapere se c’è un problema tiroideo?

Uno dei sintomi più comuni che indica qualche problema è la difficoltà a perdere peso, quando si realizza, dopo diete e tentativi diversi, una impossibilità a raggiungere l’obiettivo.

Per questo motivo è bene fare attenzione ai vari sintomi che indicano un malfunzionamento di questa ghiandola. In questo articolo vi mostreremo come è possibile controllare la tiroide senza la necessità di consultare sempre il medico. Conoscendone l’importanza è utile seguire qualche controllo da soli, per poi poter riferire al dottore una serie di dati.

Come si diceva una spia è la difficoltà a perdere peso. Se, dopo vari tentativi, non si raggiungono risultati, ecco il test di Barney, che indica se può esserci qualche problema.

Questo è il test

Conosciuto come “test di Barney”, è un metodo molto semplice per sapere se il funzionamento della tua tiroide è corretto o meno, Per farlo hai solo bisogno di un termometro. Questo test è molto utile per avere qualche riferimento, e in caso di anomalie procedere poi con ulteriori analisi.

Seguire questi passaggi

Al mattino, appena svegli, provare la temperatura, (a contatto diretto con nessun abito in mezzo) e lasciare il termometro per almeno 10 minuti.
Dopo 10 minuti osservare la temperatura e segnarla.
Ora, sulla base della temperatura registrata dal termometro, ci saranno diverse interpretazioni . Qui mostriamo gli intervalli di temperatura con le relative possibili diagnosi:

Se la temperatura è compresa fra 36,5 ° C e 36,8 ° C: non dovresti preoccuparti che la tua tiroide funzioni normalmente.
Se la temperatura è inferiore a 36,5 ° C: indica che la funzione tiroidea è più lenta del normale e può produrre sintomi quali: stanchezza, depressione, mancanza di energia, mancanza di memoria e concentrazione , mal di testa cronica, perdita dei capelli, un certo tipo di infezione.
Se la temperatura è superiore a 36,8 ° C (98,2 ° F): il funzionamento della tua tiroide è più veloce, quindi potrebbe esserci qualche infezione nel tuo corpo.

ALCUNE CONSIDERAZIONI

Per garantire un risultato ottimale con questo test, è consigliabile eseguirlo per 3 giorni consecutivi ogni mattina.

Nel caso in cui la vostra temperatura sia superiore o inferiore a quella indicata in precedenza, dovreste andare da un medico per avere un controllo più approfondito.

Essere consapevoli di questa semplice prova è importante per la cura della nostra salute, e serve come metodo per prevenire conseguenze a causa dell’ignoranza dei segnali che il nostro corpo ci dà. La tiroide, come il resto del nostro corpo, ha bisogno della nostra attenzione, potete quindi cominciare a controllarla con questo semplice metodo.

Ricordarsi l’importanza di avere l’opinione di un esperto è fondamentale.. Ricorrere al medico sarà sempre l’opzione migliore per cancellare i dubbi in caso di problemi con la tiroide.

Sintomi dell’ipotiroidismo (donne con una tiroide poco attiva)

• Stanchezza
• Depressione
• Difficoltà di concentrazione
• Aumento di peso non spiegato (non causato da una modifica della nostra dieta o attività fisica)
• Secchezza, prurito, della pelle. Capelli aridi
• Perdita dei capelli
• Sentire freddo, specialmente nelle estremità del corpo
• Costipazione
• Spasmi
• Ciclo mestruale irregolare
• Infertilità e aborti

Sintomi di ipertiroidismo (donne con una tiroide iperattiva)

Per controllare la tua tiroide ti serve il termometro!
Nervosismo e irritabilità.
• Aumento della sudorazione e pelle più sensibile
• Debolezza, tremori
• Attacchi di panico
• Insonnia
• Perdita di peso non spiegata..
• Il cuore accellerato, pulsazioni aumentate insieme a pressione sanguigna più alta
• Meno quantità di flusso mestruale.

Suggerimenti per la cura della tiroide

1. Consumare iodio. Essendo l’elemento che regola l’energia del corpo e della crescita, è indispensabile includerlo nella dieta. Le fonti più ricche di iodio sono frutti di mare, pesci di mare e alghe.

2. Prendete prodotti lattiero-caseari. I problemi della tiroide tendono ad indebolire le ossa. Consumare latte, yogurt e formaggio è un modo semplice per rafforzarli.

3. Bere il tè. Le infusioni di tè verde e balsamo di limone sono ricchi di antiossidanti che aiutano a calmare l’iperattività della tiroide.

4. Esercizio. Per controllare il tasso di attività tiroidea è essenziale fare esercizio ogni giorno, in quanto aiuta il metabolismo a regolare e trovare una regolarità. Almeno 30 minuti al giorno.

5. Evitare stimolanti come tabacco e caffeina, che tendono a infiammare la tiroide in quanto accelerano il metabolismo in maniera anomala.

Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l’uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L’intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Pronti per un controllo? Condividete e mandate suggerimenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *