Carenza di potassio: quali sono i segnali e il trattamento?

139
Loading...

Assumere cibi e integratori ricchi di potassio

Se il corpo è carente di potassio, non funziona correttamente.
Gli ultimi sondaggi mostrano che la maggior parte degli americani, per esempio, non assume i 4,700 mg necessari giornalieri.
Aumenta dunque il tasso di persone sofferenti di debolezza muscolare, crampi e stanchezza.
Anche malattie cardiache, calcoli renali cronici e diminuzione della densità ossea sono collegate, tra l’altro, alla carenza di potassio.

Più spesso si dà maggiore importanza a ferro e calcio, eppure l’importanza del potassio è notevole perché regola la funzione nervosa, la contrazione muscolare e i normali battiti del cuore.
Grazie ad esso, i nutrienti si spostano verso le cellule. Riduce al minimo l’impatto del sodio sulla pressione sanguigna. Una dieta ricca di potassio aiuta a combattere l’ipertensione.

Il tuo corpo ti avviserà sempre quando è carente di potassio.
I segnali sono noti come ipopotassiemia. Negli esami meno di 3,5 mg / l di potassio nel sangue, indica deficit di questo minerale.

I segnali della carenza di potassio

I sintomi sono difficili da rilevare nella maggior parte dei casi, riguardano gli anziani.
È comune nelle persone recentemente ricoverate in ospedale, con malattie cardiache o in coloro che assumono un diuretico.
In tutti i casi, i segnali cui prestare attenzione, sono questi:

Crampi e debolezza muscolare:

il potassio è responsabile della contrazione muscolare normale. Se senti il corpo come gelatina, con debolezza o spasmi, è un segno che non stai ingerendo abbastanza potassio.

Stitichezza:

se avverti movimenti intestinali dolorosi o difficili da superare e hai difficoltà ad andare in bagno, potrebbe essere una carenza di potassio. Fai attenzione: la stitichezza può causare malessere generale e gonfiore.

Potrebbe però, essere causata della mancanza di fibre, quindi prima di credere che sia una carenza di potassio, escludi l’assunzione di poca fibra.

Ritmo cardiaco anomalo :

attenzione se soffrite di aritmia cardiaca. Il potassio ha il compito di regolare il battito del cuore . Bassi livelli di potassio causano battiti cardiaci anormali.

Affaticamento:

la fatica ha molte cause. Prima di pensare che dipenda dalla carenza di questo minerale, valuta bene il tuo stile di vita.

Altri sintomi che possono indicare la carenza di potassio sono:

• Andare spesso in bagno

• Avere sete costante

• Perdita di appetito

• Attività mentale anormale

• Confusione

• Trattamento per la mancanza di potassio

Fai un esame del sangue: fallo, prima di tutto, è l’unico modo per avere una conferma.
Altrimenti, i seguenti metodi, potrebbero aiutarti in caso di carenza

Mangiare cibi ricchi di potassio: le migliori fonti di potassio sono frutta e verdura. Mezza tazza di prugna ha 637 mg, una banana ha 422 mg. Anche i pomodori e i fagioli sono ricchi di potassio.

Consumare integratori di potassio: per questo consiglio bisogna prima consultare il medico. Generalmente non hanno più di 99 mg di potassio, ma aiutano come complemento. Segui le istruzioni alla lettera, altrimenti potresti avere alcuni rischi per la salute.

Fattori di rischio di ipopotassiemia

• Malattie croniche che possono causare vomito e diarrea.

• Farmaci come diuretici, lassativi, antibiotici che mantengono.relazione con penicillina.

• Le persone oltre i 65 anni.

In molti casi, la mancanza di potassio è un sintomo di altri disturbo.
Questi possono essere:

Sindrome di Barter:
è una malattia renale ereditaria. È l’aumento dei livelli di aldosterone che costringe i reni a espellere più potassio.

Sindrome di Cushing:
provoca un aumento dei livelli di cortisolo, può promuovere la perdita di potassio attraverso l’urina.

Alcalosi metabolica:
è l’aumento del pH dei tessuti. I suoi sintomi di nausea e diarrea, inducono la perdita di potassio dal corpo.

Loading...