Illumina un mandarino tagliato a metà e lascia tutti a bocca aperta. Questa idea è geniale.

Condividi

È ufficialmente arrivato l’autunno, e con la stagione cambiano la frutta e la verdura sulla nostra tavola. Come da tradizione, fanno la loro comparsa sui banchi del fruttivendolo arance e mandarini di ottima qualità. Specialmente questi ultimi sono degli eccezionali integratori di vitamine, in modo particolare la C, che ci aiuta a sopportare la stagione fredda e la comparsa di fastidiosi malanni. Ma avete mai pensato a come utilizzare le bucce dei mandarini? Oggi per voi un’idea geniale: creare delle candele!

Cosa vi serve: 

  • Mandarini
  • Un coltello
  • Una penna
  • Olio d’oliva
  • Fiammiferi

Come procedere: 

Marcate il mandarino in prossimità della metà, con una penna. Usare un libro per tenere la penna alla stessa altezza può risultare utile.

Tagliate la superficie del mandarino lungo la linea che avete tracciato.

Aiutandovi con un cucchiaio, cercate di estrarre le due calotte che avete ricavato dal taglio della buccia, in modo da avere così le due metà perfettamente intatte. Procedete con cura e pazienza, per non creare imperfezioni.

Riempite la metà inferiore con dell’olio d’oliva. Se nel mezzo ci sono dei piccoli filamenti, potete tranquillamente versarvi l’olio sopra.

Alla sommità della metà superiore, invece, disegnate una stella, e poi tagliate la superficie tracciata, con un taglierino o un coltello. Si tratta di un grazioso abbellimento per la candela: da qui la luce potrà diffondersi.

Adesso arriva il grande momento! Potete finalmente accendere la vostra candela!

Incredibile: abbiamo già finito! Realizzare queste candele è stato semplicissimo!